Chiamaci Scrivici
Effettua la tua ricerca

Uffici e logistica sostengono il real estate europeo

06-02-2019
#

Nel quarto trimestre 2018 crescono rispettivamente dello 0,7% e dello 0,9%

Da qualche giorno, Cushman & Wakefield ha pubblicato i dati relativi al quarto trimestre dell’anno scorso per quanto riguarda i mercati europei di locazioni immobiliari commerciali. Secondo la ricerca “The DNA of Real Estate”, la tendenza positiva già registrata nei trimestri precedenti è stata mantenuta. I risultati migliori si hanno soprattutto per quanto riguarda gli uffici e la logistica.
 
 

GLI AFFITTI DI UFFICI

 
Uffici business
 
Tra le categorie analizzate dallo studio “The DNA of Real Estate”, gli affitti degli uffici in Europa registrano le migliori performance con una crescita dello 0,7%. Su base annua, l’aumento totale è del 2,6%.
 
Tra i mercati europei osservati e analizzati nella ricerca, in nessuno di essi si è individuato un ribasso. I picchi di crescita si sono riscontrati in 15 mercati e in particolare l’aumento si è verificato a Glasgow, con una crescita degli uffici affittati del 6,7%, a Barcellona (+3,9%) e a Bruxelles (+3,3%).
 
Nell’arco dell’anno, Barcellona ha visto la crescita maggiore (+15,2%), mentre in Italia i picchi più alti si sono riscontrati a Milano (+7,4%) e a Roma (+5%).
 
La crescita degli uffici affittati in Europa resta la più corposa di tutto il 2018 rispetto alle categorie individuate da Cushman & Wakefield, con un aumento trimestrale costante dello 0,5%.
 
 

LE LOCAZIONI LOGISTICHE

 
Logistica magazzino
 
Continua il trend in rialzo anche per gli affitti logistici europei, con una crescita dello 0,9% per il quarto trimestre 2018 e del 2,3% sull’intero anno 2018.
 
Quasi la metà dei 46 mercati analizzati nella ricerca ha visto una crescita costante nel corso dell’anno. I numeri migliori si sono riscontrati a Dublino (+5,3%), a Londra (+3,3%), a Mosca (+2,9%) e a Budapest (+2,4%). Il rovescio della medaglia si ha nei rendimenti, che registrano un calo complessivo a livello europeo di 20 punti base.
 
Secondo Nigel Almond, Responsabile dell’Analisi dei Dati per Cushman & Wakefield, «La solida crescita degli affitti e la compressione dei rendimenti registrati nel settore logistico durante il quarto trimestre sono una continuazione della buona performance di questo settore negli ultimi 12 mesi. Le proprietà logistiche, in generale, sono sottostimate in molti mercati e questo vale sia per il leasing che per i mercati dei capitali. Possiamo aspettarci ulteriormente crescita degli affitti nel 2019, ma prevediamo che la compressione del rendimento sarà più lenta».
 
 

GLI AFFITTI DEL RETAIL HIGH STREET

 

 Retail high street
 
Meno positivi i dati relativi alla terza categoria analizzata da Cushman & Wakefield. La crescita degli affitti europei del retail high street, infatti, è rimasta contenuta e anzi ha subito nel quarto trimestre 2018 una riduzione dello 0,1%. Nel corso dell’anno il dato è rimasto sostanzialmente stabile.
 
Anche i canoni d’affitto sono rimasti invariati su più dell’80% dei mercati europei considerati nello studio. Dati l’andamento piatto delle rendite in più del 50% dei mercati europei e le preoccupazioni relative agli acquisti online, si prevede che la crescita dei rendimenti resti minima.
 
 
Fonte: Il Quotidiano Immobiliare, Cushman & Wakefield