Chiamaci Scrivici
Effettua la tua ricerca

Immobiliare, Milano attira gli investimenti in Italia

20-01-2020
#

Bene gli uffici, gli hotel e la logistica

Come va il settore immobiliare in Italia? Alla grande, considerando che nel 2019 è stato stabilito un nuovo record di investimenti. Si parla di 12,3 miliardi di euro, secondo la ricerca di CBRE, società americana di investimenti immobiliari. È il valore più alto mai registrato finora, che segna un aumento del 36% rispetto al 2018 e supera il record precedente del 2017, che si attestava a 11,2 miliardi.
 
L’indagine di CBRE non si è fermata a questo dato. Fornisce anche un quadro generale dell’immobiliare in Italia nel 2019, analizzando i fattori che hanno trainato il mercato e orientato gli investimenti nelle città italiane.
 

I fattori di successo per gli investimenti immobiliari

 investimenti-immobiliari
 
Il primo fattore di successo è temporale. Il quarto trimestre del 2019, infatti, ha influito notevolmente sul risultato finale. In questo arco di tempo sono stati realizzati, infatti, il 40% degli investimenti totali dell’anno, equivalenti a 4,9 miliardi di euro.
 
In questo senso hanno giocato a favore la politica monetaria della Bce piuttosto accomodante in merito ai tassi di interesse, nonché il cambio di partiti al governo. In generale nel quarto trimestre è stata registrata una crescita progressiva dell’economia, compresi alcuni settori del real estate.
 
Dal punto di vista geografico, invece, Milano ha rappresentato la città più allettante per gli investimenti immobiliari. Il capoluogo lombardo ha attirato, da solo, il 40% degli investimenti totali, corrispondente a 4,6 miliardi di euro. Il dato supera di gran lunga i 3,1 miliardi registrati nel 2018. Roma non si è rivelata altrettanto interessante per gli investitori: il dato è in linea con quello dell’anno precedente.
 

I settori dell’immobiliare più attrattivi

 uffici
 
Per quanto riguarda i settori dell’immobiliare che hanno registrato le migliori performance, senza dubbio il premio va agli uffici. Nel comparto sono stati effettuati 5 miliardi di euro di investimenti nel 2019, in crescita rispetto ai 3,4 miliardi del 2018. Ancora una volta è Milano a fare i numeri migliori, con investimenti di oltre 3,6 miliardi di euro sul totale.
 
Alle spalle degli uffici ci sono gli hotel. Si tratta di una vera crescita record, con 3,3 miliardi di euro raccolti rispetto agli 1,3 miliardi del 2018. Un aumento del 141%. Protagoniste di questo exploit sono due acquisizioni importanti: l’acquisto del portafoglio Belmond da parte di LVMH e quello degli hotel IHC realizzato da Oaktree. Ma le transazioni in cantiere per il 2020 fanno pensare che anche quest’anno sarà positivo per il comparto.
 
L’altro comparto che vola negli investimenti è la logistica, con volumi di 1,3 miliardi di euro. Male invece il retail, che segna una diminuzione degli investimenti del 10% circa; non va bene nemmeno il residenziale, con un calo degli investimenti da 763 milioni nel 2018 a 687 milioni nel 2019.
 
Fonte: Forbes.it