Chiamaci Scrivici
Effettua la tua ricerca

Quali problemi ha causato il Covid all’immobiliare per la logistica?

19-10-2020
#

Il 42,2% delle aziende ha avuto difficoltà nel gestire il flusso merci con meno forza lavoro

La logistica ha reagito meglio di altri settori al Covid-19: ha affrontato la pandemia con un forte spirito di resilienza, dimostrando il vero valore e l’importanza dei servizi che offre. Ma nonostante l’incremento di lavoro causato dalla repentina crescita dell’e-commerce, anche questo settore ha riscontrato una serie di difficoltà e problematiche che hanno pesato sull’efficienza delle operazioni. Anche l’immobiliare per la logistica ha subito, come conseguenza, questo contraccolpo.
 

Le difficoltà della logistica

 
Queste informazioni provengono da un’indagine promossa dal Dipartimento di Ricerca di World Capital, alla quale hanno partecipato circa 300 imprese. Secondo i risultati, gli operatori di settore hanno avuto alcuni problemi nello svolgimento delle attività. Il 42,2% degli intervistati, ad esempio, ha dichiarato che le principali difficoltà si sono concentrate sul rifornimento e il mantenimento dell’afflusso delle merci, causato soprattutto dalla minor forza lavoro a disposizione.
 
Altri, il 30,3%, hanno affermato che ci sono stati ritardi nelle consegne, dovuti alle stringenti misure di contenimento. Il 30% invece sostiene che le criticità maggiori sono sorte per colpa della chiusura dei magazzini di destinazione delle merci, ma anche per il blocco frontaliero e per la difficoltà di trovare trasportatori. Infine, il 6,3% ha evidenziato che la distanza dei magazzini dai luoghi di consegna ha rallentato le spedizioni.
 
logistica immobiliare
 

L’immobiliare per la logistica e il Coronavirus

 
I problemi si sono ripercossi anche sul magazzino. Il 43,1% ha registrato dei cali di produttività causati dalle norme di distanziamento, contro un 27,3% che invece non ha avuto difficoltà nell’applicare le norme. Ma nonostante le difficoltà, gli immobili per la logistica hanno risposto bene alla situazione.
 
Questo sottolinea il grande valore della logistica immobiliare e il suo ruolo fondamentale per l’economia italiana. Altrettanto importante, secondo quanto indicato dagli operatori, è la posizione e la funzionalità del magazzino logistico. Tanto più rilevanti se si tratta di un e-commerce. Sulla base dei risultati dell’indagine, per il futuro ci si attende un aumento della richiesta di spazi per l’ultimo miglio: in questo modo, anche in caso di ulteriori misure restrittive, il settore logistico sarebbe in grado di garantire le sue funzioni soddisfando le esigenze dei consumatori che comprano online.
 
Fonte: tuttocarrellielevatori.it